"Chi viaggia senza incontrare “l’altro”, non viaggia, si sposta”.
Alexandra David Neel

Shodo, l’incanto del segno: al MAO di Torino la calligrafia giapponese

Shodo, calligrafia giapponeseSarà inaugurata mercoledì 1 marzo alle ore 18 al MAO di Torino la mostra “SHODO (書道 , letteralmente arte della scrittura) – L’INCANTO DEL SEGNO. Maestri contemporanei di calligrafia giapponese” che espone, per la prima volta in Italia, 95 opere di altrettanti artisti calligrafi giapponesi. Visitabile sino al 19 marzo 2017, l’esposizione è realizzata in collaborazione con ViaggioinGiappone by J&W Travel e sostenuta da AIACC (Association for International Advancement of Calligraphic Culture) con il Patrocinio del Consolato Generale del Giappone a Milano.

Un’occasione rara per apprezzare diverse tipologie di lavori dei più autorevoli artisti di calligrafia contemporanea e rivela come la “via della scrittura” sia ancora viva e vitale, rivisitando la tradizione in senso contemporaneo e più accessibile anche al pubblico occidentale. Giovedì 2 marzo alle ore 16.30 workshop di calligrafia giapponese con i maestri Usuda Tosen e Yanagisawa Kaishu, ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria tel 011 4436927/8, http://www.maotorino.it/it/eventi-e-mostre/shodo-l%E2%80%99incanto-del-segno

Shodō (書道, letteralmente arte della scrittura) è l’arte giapponese della calligrafia. Derivata dalla corrispondente arte cinese (shūfǎ, 書法), è nota in Corea come seoye ( 書藝) e in Vietnam come Thư Pháp (書法). Lo shodō ha influenzato altre forme d’arte giapponesi, come ad esempio sumi-e, uno stile di pittura che impiega, come la scrittura, l’inchiostro di china.

Archivi