"Chi viaggia senza incontrare “l’altro”, non viaggia, si sposta”.
Alexandra David Neel

Unesco, la Colombia crea il più grande parco nazionale pluviale del mondo

Chiribequete, ColombiaDopo l’estensione dei confini da 2,7 milioni di ettari a 4,7 milioni di ettari, il Parque National Natural Serrania de Chiribequete è il più grande parco nazionale pluviale del mondo. Istituito nel 1989 nel sud della Colombia e riconosciuto dall’Unesco come riserva forestale Patrimonio dell’Umanità, il parco s’estende su un’area protetta di una ricchezza naturale incredibile, dove convergono gli ecosistemi del rio delle Amazzoni, dell’Orinoco, delle Ande e del massiccio della Guiana.
Continua a leggere

Dal 29 agosto in Valcamonica il Congresso Mondiale di arte rupestre

Arte rupestre, Credits Turismovallecamonica.it

Arte rupestre, Credits Turismovallecamonica.it

Dal 29 agosto al 2 settembre a Darfo Boario Terme, in Valcamonica, si terrà il Congresso Mondiale dell’arte rupestre Ifrao2018, per la prima volta in Italia, organizzato dal Centro Camuno di Studi Preistorici e dalla Cooperativa Archeologica Le Orme dell’Uomo. La Valcamonica è stata scelta in quanto è stato il primo sito con arte rupestre a entrare nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 1979.
Continua a leggere

Unesco proclama tre nuove riserve biosfera italiane

Ticino Val Grande Verbano, Valle Camonica-Alto Sebino e Monte Peglia sono le tre nuove riserve italiane biosfera proclamate dalla trentesima sessione del consiglio del Programma internazionale uomo e biosfera (Mab) dell’Unesco in corso a Palembang, in Indonesia. A comunicarlo il Ministero dell’Ambiente. Salgono così a 18 le riserve italiane riconosciute dall’Unesco nell’ambito del programma Mab.
Continua a leggere

In Puglia prima tappa del Progetto Rete Siti Unesco

Matera Chiesa RupestreDopo la presentazione ufficiale a Matera, prende il via dalla Puglia il PROGETTO RETE SITI UNESCO, elaborato dall’Associazione Province UNESCO Sud Italia e promosso dall’Upi (Unione delle Province d’Italia). Interessati 14 siti Unesco del Meridione: i Sassi e il Parco delle Chiese Rupestri di Matera (MT), la Costiera Amalfitana (SA), il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, con i siti archeologici di Paestum, Velia e la Certosa di Padula (SA), il Complesso monumentale di Santa Sofia (BN), la Reggia di Caserta del XVIII con il Parco, l’acquedotto Vanvitelli e il Complesso di San Leucio (CE), Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale (PA), Siracusa e le necropoli rupestri di Pantalica (SR), le Città tardo barocche del Val di Noto (SR), la villa romana del Casale di Piazza Armerina (EN), l’Area Archeologica su Nuraxi di Barumini (SU), i trulli di Alberobello (BA), Castel del Monte (BT), il santuario Garganico di San Michele a Monte Sant’Angelo (FG), la Foresta Umbra (FG).
Continua a leggere

A passo lento nei Cammini di Leuca sino al “De Finibus Terrae”

Santuario Leuca PiccolaQua e là piccoli santuari ammantati di fascino e polvere emergono dal mezzo del nulla, come Leuca Piccola a Barbarano del Capo, a pochi chilometri dalla Basilica Santuario di Santa Maria di Leuca, la “De Finibus Terrae”, eretta alla fine delle terre nel Capo di Leuca, estremità del Salento, della Puglia, dell’Italia e dell’Europa intera.
Continua a leggere

Archivi