"Chi viaggia senza incontrare “l’altro”, non viaggia, si sposta”.
Alexandra David Neel

natura

Fjällräven Polar 2018, via alle iscrizioni per l’incredibile avventura artica

avventura articaVenti posti disponibili per partecipare a Fjällräven Polar 2018, il sensazionale viaggio lungo 300 km che esplora la natura più selvaggia del Circolo Polare Artico. A vivere l’edizione 2018 saranno 20 persone comuni, provenienti da tutto il mondo che, dal 9 al 15 Aprile 2018, da Signaldalen (Norvegia) a Väkkäräjärvi (Svezia), attraverseranno la tundra subartica a bordo di slitte trainate da cani,  equipaggiati con i capi di abbigliamento e attrezzature Fjällräven. Iscrizioni aperte fino al 14 Dicembre 2017.

Continua a leggere

3700 isole per scoprire il CIle

Isola di PasquaBisogna allontanarsi dalla costa cilena per ben 3.600 km verso ovest per raggiungere la remota Isola di Pasqua, chiamata Rapa Nui dai suoi abitanti polinesiani. Un viaggio ai confini del mondo, verso uno dei luoghi più sperduti del Pianeta, culla di una cultura mistica e per molti aspetti ancora sconosciuta.
Si raggiunge quotidianamente da Santiago coi moderni Boeing 787-8 Dreamliner della compagnia di bandiera Latam, l’Isola di Pasqua e si atterra in un luogo unico al mondo, remoto, sperduto in mezzo all’Oceano, ma carico di fascino e mitologia. Caratterizzato da spiagge rosa e rivoli di lava, vulcani e praterie, sculture in pietra e grotte decorate da geroglifici, fondali cristallini e onde da cavalcare.

Continua a leggere

Wine & Walk nella natura istriana il 20 maggio a Buie

Istria Wine & WalkSabato 20 maggio Buie, la “sentinella dell’Istria”, così chiamata per la sua posizione strategica dominante, situata sopra una collina che si raggiunge attraverso ripide salite, sarà la cornice di “Istria Wine & Walk”, percorso a tappe di 11 chilometri con 7 punti di ristoro scelti tra i luoghi più esclusivi del territorio, dove a ogni sosta, ad attendere i “wine-walker” armati di bicchiere da degustazione e mappa del percorso, ci saranno 8 tra i più rinomati viticoltori istriani.

Continua a leggere

Milano, al Mudec l’esplorazione del Perù di Raimondi

Copertina El Peru, itinerario de viajes 1929“La sua proverbiale ricchezza e il suo vario territorio, che sembra riunire in sé gli arenili della costa, gli aridi deserti dell’Africa, i vasti altipiani, le monotone steppe dell’Asia, le alte vette della cordigliera, le fredde regioni polari, gli intricati boschi di montagna e la lussureggiante vegetazione, mi spinsero a preferire il Perù come campo di esplorazione e studio”.
Nel libro “El Perù” (1929) si coglie la passione per questa terra dove Antonio Raimondi tracciò la prima carta geografica del Perù.
Dal 1950 navigò sul Rio delle Amazzoni e scoprì monumenti archeologici vagando dalle Ande all’Amazzonia fino alla costa. Per quasi vent’anni, dal 1851 al 1869, percorse oltre 45.000 chilometri, soffermandosi presso etnie sino allora sconosciute.

 

 

Continua a leggere

Ancora posti disponibili per gli insegnamenti del Dalai Lama a Milano

Dalai Lama, Milano 2016Ancora posti disponibili per assistere agli insegnamenti di Sua Santità il XIV Dalai Lama, Tenzin Gyatso, leader spirituale del Tibet, a Rho Fiera Milano il 21 e 22 ottobre.
“Non importa da quale parte del mondo veniamo, siamo tutti fondamentalmente esseri umani. Noi tutti rincorriamo la felicità e cerchiamo di evitare la sofferenza. Abbiamo tutti gli stessi bisogni umani fondamentali e le stesse preoccupazioni. Tutti noi esseri umani vogliamo la libertà e il diritto di determinare il nostro destino come individui e come popoli. Questa è la natura umana. I grandi cambiamenti che stanno avvenendo in tutto il mondo, dall’Europa orientale all’Africa sono una chiara indicazione di questo”.

Continua a leggere

Archivi